Ci sono donne che farebbero carte false per provare un orgasmo e altre invece che dichiarano di provare addirittura l’orgasmo multiplo.

Raggiungere il culmine del piacere può essere un miraggio ma riuscire ad amplificarlo fino a provare più orgasmi nel corso di un unico rapporto sessuale è qualcosa che si avvicina parecchio all’idea che molti hanno del paradiso e su cui esistono ancora leggende.

L’orgasmo multiplo è quell’ondata di piacere continua che fa sì che si abbiano continui orgasmi senza alcuna interruzione. Uno dietro l’altro, di intensità sempre meno forte ma non meno piacevoli. Una vera esplosione di godimento che solitamente capita quando si è particolarmente eccitati e coinvolti. Una successione di orgasmi che non riguarda solo le donne ma anche gli uomini, seppur in misura minore.

Riuscire a provare un orgasmo multiplo non rende più bravi o più fortunati: è solo una delle tante possibilità che abbiamo di provare piacere. Se per 1 donna su 3 l’orgasmo è un miraggio, esiste una percentuale di donne (circa il 47%) che riesce a provare più orgasmi contemporaneamente.

A parlare per la prima volta di orgasmo multiplo e delle diverse varianti sono stati negli anni ‘60 Masters e Johnson, tra i pionieri dello studio della sessualità umana.

Successivamente, altri studiosi hanno analizzato tutti i movimenti cerebrali che avvengono durante questi picchi di piacere in successione e si è scoperto che, con le dovute attenzioni e con l’atteggiamento giusto, ogni donna può provare ad avere un orgasmo multiplo.

Consigli per chi vuole cercare l’orgasmo multiplo

L’orgasmo multiplo è il risultato di una combinazione perfetta, non solo tra due persone. Non è un mistero che ci si può arrivare anche attraverso la masturbazione e che, anzi, la perfetta conoscenza del proprio corpo è alla base del raggiungimento del piacere plurimo.

Se non ci sono impedimenti di natura fisiologica o di salute, puoi seguire alcune indicazioni per massimizzare la possibilità di raggiungere l’orgasmo multiplo.

Lascia i pensieri fuori dal lettoraggiungere l’orgasmo multiplo.

L’orgasmo avviene quando l’eccitazione è molto forte e ci si abbandona totalmente alle sensazioni del nostro corpo. Concentrati sul respiro e rilassati.

Solo lasciando andare lo stress e le preoccupazioni potrai avere il completo appagamento, sia fisico che emotivo, e chissà che, allentando la presa e stimolando i punti giusti, tu non riesca a provare un orgasmo multiplo.

Libera la fantasia

Allo stesso tempo, lascia libera la tua mente di fantasticare e non vergognarti dei tuoi pensieri. Che tu sia da sola o con il tuo partner (o la tua partner), prova a immaginare situazioni eccitanti e non sentirti in imbarazzo per le tue fantasie. Anche se non dovessi arrivare a orgasmi ripetuti e incontrollati, il piacere sarà comunque intenso.

Non sottovalutare l’importanza dei preliminari

Per riuscire ad avere un orgasmo multiplo è necessario che tu sia molto eccitata e non c’è bisogno che ti spieghi che con i cari e vecchi preliminari tutto diventa più semplice.

Anche se si tratta di un rapporto occasionale non è necessario avere fretta: la stimolazione del clitoride con le dita o con la lingua ti prepareranno ad accogliere il piacere con molta più eccitazione e aumenteranno le possibilità di avere un orgasmo multiplo.

Allena il pavimento pelvico

I muscoli pelvici sono importantissimi per il benessere fisico e per l’amplificazione del piacere. Avere dei muscoli vaginali e perineali tonici e ben allenati contribuisce a sentire maggiormente la penetrazione e ad avere forti contrazioni durante l’orgasmo.

Oltre agli esercizi di Kegel per il pavimento pelvico , puoi inserire nella vagina le apposite palline utili a rafforzarne le pareti. Non avrai la certezza matematica di raggiungere orgasmi multipli ma di sicuro i tuoi orgasmi saranno molto più intensi e duraturi.

Differenze tra orgasmo multiplo e orgasmo sequenziale

L’orgasmo multiplo viene spesso confuso con l’orgasmo sequenziale, che gli assomiglia molto ma avviene con modalità differenti.

L’orgasmo sequenziale è, come dice il nome stesso, una sequenza di orgasmi di intensità variabile che non sono necessariamente consecutivi. Anzi, quello che lo differenzia dall’orgasmo multiplo sono proprio le pause, più o meno brevi, tra un orgasmo e l’altro.

È anche il tipo di orgasmo che è più facile che riescano a provare anche gli uomini, che hanno un periodo refrattario più lungo. Le donne sono, infatti, molto più avvantaggiate nella possibilità di raggiungere entrambe le tipologie di orgasmo, perché hanno tempi di recupero talmente brevi che possono arrivare al culmine del piacere anche dopo pochi minuti.

Potremmo quindi affermare che le donne possono arrivare a provare sia l’orgasmo multiplo che l’orgasmo sequenziale, l’uomo, invece, per ragioni puramente fisiologiche e anatomiche, può raggiungere solo l’orgasmo sequenziale. Che non è poco.

Perché se non raggiungi orgasmi multipli non ti devi preoccupare

Se diciamo che la donna ha maggiori probabilità di raggiungere orgasmi multipli rispetto a un uomo non vuol dire che tutte le donne ci riescano. E, se non ci riesci o non ti è mai capitato, non vuol dire che sei sbagliata né che la tua vita sessuale non possa essere ugualmente soddisfacente.

Se tutte le donne dovessero rincorrere l’orgasmo multiplo a tutti i costi, rinuncerebbero a provare piacere durante il rapporto sessuale o la masturbazione per una sorta di “ansia da prestazione” che fa solo male alla sessualità.

Per cui, goditi i tuoi orgasmi singoli, da sola o in compagnia, senza troppe paranoie o preoccupazioni inutili.

Orgasmi a ripetizione per lui e per lei

L’orgasmo è un evento che, per quanto possa sembrare scontato, ha modalità differenti nell’uomo e nella donna. Se un tempo una delle maggiori frustrazioni era quella di arrivare al picco del piacere nello stesso momento, oggi è stato finalmente stabilito che non è indispensabile e che, anzi, è una prerogativa che si vede solo nei film porno.

Uomini e donne hanno modi differenti di godere e di arrivare all’orgasmo e abbiamo visto che, se parliamo di orgasmo multiplo, è il sesso femminile ad avere la meglio. Merito della possibilità di riuscire ad avere sia orgasmi clitoridei che vaginali e del periodo refrattario praticamente pari a zero.

Possiamo però creare delle condizioni perché si riesca a raggiungere un’eccitazione talmente coinvolgente e totalizzante da provocare orgasmi multipli o sequenziali, sia attraverso una buona masturbazione (solitaria o reciproca), ecco una guida sui migliori masturbatori per lui, che durante un rapporto sessuale.

Non necessariamente tra sole due persone.

Secondo alcuni studi, le possibilità di provare un orgasmo multiplo aumentano se la complicità con il partner è totale, per cui non bisogna avere timore di dire quello che si vuole e neanche avere fretta di concludere. Conoscere la propria donna, sapere cosa le piace e quali sono le sue zone erogene fa sì che ci sia un livello tale di eccitazione e di complicità che il piacere sarà continuo.

La chiave del piacere femminile è nel clitoride: sollecitarlo e stuzzicarlo a lungo agevola la produzione di ossitocina e quindi favorisce il raggiungimento dell’orgasmo. Se con il tuo partner c’è una relazione sessuale già collaudata non hai bisogno di dirgli come deve usare le mani o la lingua ma, se è la prima volta, non avere imbarazzo nel chiedere dove e come ti piace essere toccata, per un orgasmo da spruzzo.

Stimolare il clitoride e contemporaneamente inserire due dita in vagina sollecitando il Punto G o utilizzando un vibratore sul Punto G è una combinazione che funziona da moltiplicatore del piacere e che può essere un buon inizio per arrivare a provare un orgasmo multiplo o sequenziale.

Raggiungere un primo orgasmo attraverso la stimolazione del clitoride e poi concentrarsi subito sulla zona vaginale aumenta le probabilità di averne subito un altro, quindi perché non provare?

Dopo l’orgasmo, la vagina è irrorata di sangue e rilassata, quindi pronta anche per la penetrazione. Per un piacere ancora più intenso, la posizione ideale è la pecorina, che permette di stimolare il punto G e lasciarsi andare più facilmente a sensazioni forti. In questa posizione, l’uomo può stimolare anche il clitoride e favorire il raggiungimento dell’orgasmo multiplo.

Durante la penetrazione, lui può indossare un anello vibrante che, oltre a stimolare la donna in maniera più intensa, ritarda la sua eiaculazione.

Riuscire a trattenere il momento dell’eiaculazione è possibile anche attraverso alcune pratiche tantriche, che consentono di provare un orgasmo senza il riflesso eiaculatorio. In questo modo non si ha il cosiddetto periodo refrattario e si possono avere più orgasmi consecutivi.

L’utilizzo dei sex toys, in coppia o da soli, amplifica le sensazioni di piacere e sicuramente contribuisce a creare le condizioni per orgasmi a ripetizione. Anche situazioni come lo scambio di coppia o il sesso di gruppo possono favorire gli orgasmi multipli, poiché rientrano nella sfera del proibito e coinvolgono anche la zona cerebrale.

L’importante è non concentrarsi sulla ricerca spasmodica dell’orgasmo multiplo ma assaporare ogni momento dell’amplesso o della masturbazione.