La domanda sul conoscere le vostre esperienze sul sesso in acqua, verrebbe spontanea. Sarebbe interessante fare un piccolo sondaggio su come avete vissuto quella famosa scopata a filo d’acqua (e se l’avete fatto). La mente gioca sempre “brutti scherzi” attraverso pensieri erotici che superano lo spazio che divide la realtà dalla simulazione.

Ecco perché l’acqua, il luogo dove siamo cresciuti sospesi per novi mesi, torna prepotente nelle fantasie erotiche più accreditate. Ma sapete quali sono le posizioni migliori per godere totalmente di questo momento? E a cosa bisogna stare attenti? Se la risposta è un secco no, prendetevi del tempo e leggete qui sotto: l’amore bagnato non avrà più nessun segreto per voi!

Come fare sesso in acqua: da dove cominciare

Anche se ti viene quella voglia pazza di fare sesso in acqua ma purtroppo l’estate è ormai lontana, niente paura. Puoi comunque soddisfare le tue voglie anche in casa. Se hai una doccia o una vasca da bagno, potrai accontentarti.

Per prima cosa sfatiamo subito due leggende metropolitane che non ci piacciono per nulla. Per prima cosa l’acqua non è un metodo contraccettivo: puoi restare incinta esattamente come scopare in posizione da missionario sul letto, quando il resto della famiglia ha deciso di fare un intero week end fuori casa.

La seconda cosa è che l’acqua non deve essere associata in automatico all’umidità. E quindi pensare che farlo sotto l’acqua sia un’esperienza mistica perché lei sia talmente lubrificata che nemmeno l’olio sui portelloni idraulici della macchina, riuscirebbe a fare lo stesso effetto.

No, al momento in cui ci si immerge, l’acqua entra in vagina fino in fondo ed elimina le secrezioni producendo in realtà solo tanta secchezza. Il cloro poi, potrebbe anche alterare il PH aumentando la possibilità di contrarre qualche infezione. Ergo, prima cosa, essere accompagnati da un ottimo gel lubrificante.

Per il resto, via libera alla fantasia e al bagnato, possibilmente della temperatura giusta.

I migliori posti per fare sesso in acqua

Se le tue fantasie erotiche si basano sul fare sesso in acqua all’aperto, deve per forza vigere il buon senso, prima di qualsiasi trasporto fisico e mentale. Esiste una privacy personale e non, da rispettare: la tua intimità non deve essere un problema per gli altri. Sia al mare che in piscina, quindi, bisogna assicurarsi di essere in un momento di isolamento e in un angolo non troppo movimentato.

Via libera al water sex al largo su un gommone o su una spiaggia deserta sentendosi tanto i protagonisti di "Laguna Blu". In piscina, aspettate il momento giusto e l’angolo perfetto cercando di stare ben sotto al livello dell’acqua, al lago attenzioni alle correnti nascoste, potreste ritrovarvi col sedere all’insù.

L’equilibro in acqua non è semplice e nemmeno prendere la mira giusta: cercate di avere a disposizione tutto il tempo possibile e pochi occhi puntati su di voi, giusto per evitare di fare cilecca.

Se l’acqua vi tormenta, ma avete solo a disposizione casa, niente paura: la doccia è uno dei must. Basta evitare di farla diventare il cimitero della libido rendendola più accogliente (magari cambiate la tenda se è ancora una di quelle vecchie e un po’ ingiallite).

La vasca aiuta molto di più, anche per la comodità di creare un’atmosfera giusta: candele, musica di sottofondo, schiuma. Vi basta solo la voglia…

Sesso in acqua: le posizioni da fare per divertirsi alla grande

Prendete carta, penna e cartina: fare sesso in acqua è un vero e proprio viaggio in un mondo a sé stante. Perché? Semplicemente perché non è proprio tutte e rose e fiori, ma potrebbe essere l’esperienza più allegra della tua vita sessuale.

Al mare le posizioni si sprecano, ma dipende sempre in che parte del creato siete. Scopare su un materassino al largo può essere un momento sublime se solo si riuscisse a salire e mantenere l’equilibrio mentre usi il bacino per farti sentire. Facile che al secondo colpo di reni, vi ritroviate direttamente in acqua travolti dalle risate, altro che Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare d’agosto!

Se invece la sabbia vi accoglie a braccia aperte, la qualunque potrebbe anche farvi urlare davvero di piacere, ma attenzione ai granelli che si infilano e si appiccano, le urla di fastidio potrebbero fare un’inversione di rotta all’improvviso. Gustatevi i vostri corpi in piedi, a novanta o a cavalcioni, osate, spingete, fatevi travolgere. Ma ad una spanna dal terreno, almeno. E sugli scogli, state ben lontani dagli spuntoni, inutile spiegare il perché.

In piscina come non sfruttare il bordo o la scaletta per appendersi, distendersi, girarsi e infilarsi? E se proprio non c’è nessuno, via libera al trampolino, dove sotto si potrebbe fare una nuova versione 2.0 del classico Kamasutra.

In doccia preparatevi a sfoderare i vostri super poteri e a non far cadere nemmeno una goccia di lubrificante, pena trovarsi come a Natale sulla pista di pattinaggio a Central Park in New York (e di conseguenza al traumatologico, posto molto meno romantico). Esistono piccoli e sfiziosi gadget da acquistare online per appoggiare una gamba, sedersi per del sesso orale bagnato, o tenersi come sul tram durante le curve in città.

L’ideale, comunque, è fare sesso uno dietro l’altro o di fronte, ma spesso l’amplesso non vale i crampi che vi faranno compagnia al primo piegamento verso il partner.

Evviva la vasca da bagno! Forse la location più semplice, ma quella da sfruttare al meglio delle prestazioni. Poco rischiosa in quanto a cadute, l’unico problema potrebbe essere quello di allagare tutto intorno, ma chissenefrega, esiste sempre lo spazzolone per sistemare alla fine. Fallo sdraiare o sedere sotto e preparati a cavalcarlo da vera cowgirl. Ora tocca a te farlo urlare di piacere!

Fare sesso in acqua comporta dei rischi?

Sicuramente non è possibile girare col kit per calcolare il PH di piscine o acque generiche, ma attenzione alla pulizia del luogo che avete scelto per una bella scopata. Non sempre acqua è sinonimo di pulizia e potreste prendervi qualcosa di poco piacevole. Discorso un po’ diverso per casa, dove sarete voi a preparare la location.

Qui l’unico rischio sono gli scivoloni e le botte a cui potreste andare incontro: se prendete le misure, i rischi dovrebbero essere ridotti proprio al minimo.

Consigli per fare sesso in acqua in tutta sicurezza

La vera sicurezza sta nel ricordarsi di infilare il preservativo prima di entrare: bisogna indossarlo all’asciutto e assicurarsi che abbia aderito bene senza la creazione di bolle di aria. Ovviamente non si deve far entrare acqua al suo interno. In estate attenzione anche a come si tengono: il caldo e il sole possono danneggiare il lattice. Per il resto, testa e buon senso bastano per immergersi in questa nuova esperienza.