Quante volte abbiamo rassicurato un uomo dicendo che “le dimensioni non sono importanti ma è importante come lo si usa”?

Quando si parla di misure, si tira sempre in ballo il pene e ci si chiede quali siano le dimensioni preferite dalle donne.

Un argomento che è motivo di discussione per entrambi i sessi, visto che, inutile negarlo, sarà pure vero che è importante che funzioni alla perfezione, ma avere a che fare con un uomo poco dotato non è proprio il sogno di ogni donna.

A tutte sarà capitato di trovarsi di fronte peni di ogni forma e dimensione, dalla classica forma a matita al pene curvo, senza per questo fare dei drammi ogni volta.

Il pene perfetto non esiste ma è fuori dubbio che le dimensioni sono un’ossessione soprattutto maschile.

Le dimensioni di un pene medio

Tutti gli uomini sono stati adolescenti alle prese con il righello per misurare la lunghezza del proprio pene. Il problema è che, nella maggior parte dei casi, le informazioni su tutto ciò che riguarda il sesso arrivano dal porno, e questo peggiora le cose. Paragonarsi a un pornoattore superdotato non solo non fa bene all’autostima, ma rischia anche di falsificare la realtà delle cose.

Un pene “normale” ha una lunghezza media di 9,16 cm a riposo e 13,12 cm in erezione. Tutto qua? Tutto qua.

Il dato è stato pubblicato in un articolo del British Journal of Urology International, basato su una ricerca condotta su un totale di 15.521 uomini provenienti da tutto il mondo.

Se ti risultano dati diversi, è perché gli uomini tendono sempre a esagerare e ad autovalutarsi in maniera troppo generosa. E, in barba ai luoghi comuni, dallo studio emerge che non c’entra assolutamente nulla nemmeno la provenienza geografica.

Quindi, 9,16 cm di lunghezza e 9,13 cm di circonferenza per il pene a riposo e 13,12 cm di lunghezza e 11,66 cm di circonferenza per il pene eretto. Solo 5 uomini su 100 hanno il pene più lungo di 16 cm, mentre 5 su 100 hanno un organo sessuale più corto di 10 cm.

Dimensioni e attrazione sessuale: cosa conta?

Ma perché agli uomini interessano tanto le dimensioni del pene?

Non c’è bisogno di avere statistiche alla mano per sapere che un uomo “ben piazzato” e con un pene proporzionato ha sicuramente un’attrattiva sessuale ben più forte rispetto a un collega meno dotato.

L’aspetto fisico è soggettivo ma la maggior parte delle donne preferisce un partner alto, dalle spalle larghe e con un pene dalle dimensioni sopra la media. Il motivo è però puramente psicologico, perché “tecnicamente” non c’è alcuna correlazione tra l’aspetto fisico e le prestazioni sessuali.

Le ragioni per cui un uomo dal pene di dimensioni superiori alla media abbia un’attrattiva sessuale più forte sono legate a motivazioni inconsce, che hanno a che fare con la (presunta) maggiore mascolinità rispetto a un uomo meno dotato.

Meglio la lunghezza o la grossezza?

Altro tema fondamentale in termini di dimensioni preferiti dalle donne è quello che riguarda la circonferenza del pene. Meglio un pene lungo ma sottile o un organo medio ma bello grosso?

Ok, non voglio aggiungere ansia a un argomento che ne crea già troppe, ma devo confermare che la seconda opzione è quella che le donne preferiscono. A volte un pene troppo lungo può dare addirittura fastidio, mentre un pene meno lungo ma più “cicciotto” aderisce meglio alle pareti della vagina e, quindi, riesce a dare sensazioni più intense.

Al di là dei gusti e delle esperienze personali, sembra proprio che la grossezza sia molto più importante rispetto alla lunghezza.

Cosa pensano le donne sulle dimensioni

Abbiamo visto che le donne trovano più attraente sessualmente un uomo con un pene grosso. Che scoperta, verrebbe da dire! In realtà, le donne sono interessate alle dimensioni soprattutto quando si tratta di un rapporto occasionale, in cui la componente fisica è determinante.

Secondo diversi studi e ricerche, per le donne il pene ideale ha una lunghezza di circa 16 cm per 12 cm di circonferenza, che per un’avventura di una notte salgono anche a 16,3 cm. Siamo ben lontani dalla media di 13 cm per un pene in erezione, ma questo non vuol dire che chi si trova al di sotto di questi valori non abbia alcuna chance.

La percezione spesso gioca brutti scherzi perché la maggior parte dei sondaggi rivela che le donne sono soddisfatte della vita sessuale con il proprio partner, quindi non c’è assolutamente da preoccuparsi.

Quali sono le soluzioni per chi ha il pene piccolo?

Se, invece, pensi di avere un pene troppo piccolo e hai la sensazione che la tua partner non sia soddisfatta, puoi provare qualche piccolo trucchetto per allungarlo in modo naturale.

Non stiamo parlando dei casi di micropenia, che si verificano quando il pene ha una lunghezza inferiore ai 7-8 cm e per cui si può solo intervenire chirurgicamente. Un pene può essere considerato piccolo anche se ha una lunghezza al di sotto della media di 13 cm.

Scartata l’ipotesi dell’operazione chirurgica, che viene sconsigliata anche dagli andrologi, a causa dei troppi effetti collaterali, si può ricorrere a sviluppatori del pene, che permettono di guadagnare qualche centimetro. Vanno però usati con attenzione perché possono creare danni anche irreversibili al pene.

Esistono anche degli esercizi specifici che, come per le altre parti del corpo, consentono di “allenare” il pene e ingrandirlo. Gli esercizi di Kegel, utili a rafforzare il pavimento pelvico, possono dare un aiuto anche nel caso di un pene troppo piccolo.

Alcuni consigliano anche l’assunzione di pillole e integratori per allungare il pene ma, per avere effetto, vanno sempre coadiuvati da esercizi manuali.

I nostri consigli

In linea di massima, gli uomini sono piuttosto soddisfatti del proprio pene, soprattutto se non basano tutto sulle dimensioni del proprio organo sessuale.

Spesso chi crede di avere un problema ha soltanto una percezione falsata della realtà, dovuta a credenze popolari o a racconti molto romanzati degli amici.

Ecco alcuni consigli per non essere schiavo delle dimensioni del pene:

  • Non devi essere ossessionato dalle dimensioni ma devi anche imparare a misurarlo! Innanzitutto, il pene a riposo è almeno 4-5 cm più corto rispetto al pene eretto. Per misurarlo, devi mettere il righello o centimetro alla base quando è in erezione.
  • Non fare paragoni con gli attori che vedi nei film porno: non rappresentano la media e vengono selezionati apposta con determinate caratteristiche. La realtà è ben diversa!
  • Cerca di costruire con la tua partner un rapporto sereno e basato sulla comunicazione, così riuscirai a soddisfarla anche se non hai un’arma impropria tra le gambe!