Il rimming è una pratica che viene utilizzata durante i preliminari e prevede la stimolazione orale della zona anale.

Amata da entrambi i sessi, la capacità di leccare l’ano in maniera sensuale ed eccitante garantisce un preludio bellissimo ai rapporti sessuali veri e propri.

Per molti si tratta di un’abitudine consolidata e assai piacevole, mentre per altri è ancora un tabù.

In questo articolo illustreremo tutti i benefici del rimming, ma anche le eventuali controindicazioni qualora fosse eseguito in maniera sconsiderata, così da esercitarlo al meglio.

Cos'è la pratica del rimming?

Il rimming è un modo differente di chiamare l’anilingus. Il termine deriva da rim, ovvero anello, e richiama la forma della zona anale.

I movimenti delle labbra e della lingua attorno all’ano risultano particolarmente erotici poiché questa area è molto ricca di terminazioni nervose, per cui sensibile alle sollecitazioni.

Come anticipato, viene utilizzata soprattutto come pratica durante i preliminari per facilitare la penetrazione anale o vaginale. Oppure, semplicemente, può aumentare l’eccitazione nel corso della masturbazione di coppia .

Cosa significa rimming

Rimming è una parola di origine anglosassone il cui significato letterale è “leccare ano” e indica molto semplicemente la stimolazione orale anale.

Se il cunnilingus e la fellatio prevedono la stimolazione di vulva/vagina per le donne e pene/testicoli per l’uomo, a essere protagonista del rimming è il “lato B”, quindi la zona anale.

La posizione migliore per praticare il rimming

Sono due le posizioni più indicate per il rimming, ovvero la 69 e la pecorina, ma ogni coppia è libera di sperimentare per trovare l’affinità migliore per la propria intimità.

Il suggerimento, in ogni caso, è quello di evitare l’ ”effetto sorpresa” affinché entrambi i partner si godano la pratica senza costrizioni o inibizioni.

Per fare in modo che la persona che lo riceve si senta a proprio agio, si consiglia di procedere con delicatezza, cominciando ad accarezzare i glutei.

Masturbarsi fa bene, quindi toccate il vostro uomo o la vostra donna penetrandoli con la lingua o con le dita a partire dalla zona anteriore.

Via via spostate il gioco verso la zona anale, sfiorando il perineo e una volta lì stimolate l’ano con un dito o con la bocca.

Leccate, succhiate, provate diverse pressioni e direzioni alternando (o mantenendo in contemporanea) la masturbazione orale o manuale.

I benefici del rimming

Il primo beneficio del rimming è sicuramente la dilatazione dell’ano, che permette di vivere un orgasmo espanso oppure di rendere la penetrazione anale meno dolorosa.

Oltre all’aspetto fisico, la stimolazione orale della zona anale è da considerarsi un gesto che facilita la connessione tra partner, aprendosi così a nuove modalità di dialogo e conoscenza.

Quali sono i rischi per chi pratica rimming anale

Praticare il sesso sicuro è importante quando si pratica il rimming e qualsiasi altra pratica sessuale.

Essendoci virus e batteri all’interno del retto, il rimming è potenzialmente rischioso per la trasmissione di batteri e virus.

Questi batteri possono provocare disturbi di tipo gastro e aumentare il rischio di contrarre malattie sessualmente trasmissibili come l' herpes genitale, e altre gravi infezioni tra cui il papilloma virus, la clamidia e la gonorrea.

Se entrambi, però ci si dedica a una corretta igiene intima non c’è nulla da temere.

Ecco che questa pratica di pulizia potrebbe considerarsi un’occasione per cominciare a entrare in contatto con il partner, magari insaponandosi a vicenda.

I Consigli per godere in modo sicuro

Per godersi il rimming senza preoccupazioni consigliamo di creare la giusta atmosfera.

Il che non significa necessariamente candele e musica rilassante, se non è questo il vostro stile; bensì concepire una situazione che invogli a rilassarsi e fare della stimolazione orale anale la vostra nuova pratica preferita.

Per ridurre praticamente a zero il rischio di infezioni, una breve lista di accorgimenti da adottare:

  • adottare misure igieniche e di sicurezza efficaci e costanti;
  • praticare il rimming con un solo partner;
  • preferire il rimming quando si è in una relazione stabile;
  • evitare di passare dal rimming al sesso orale senza essersi prima lavati la bocca.

Allo stesso tempo, l’ideale è utilizzare delle protezioni, che sia tagliando un profilattico per adattarlo, oppure acquisendo degli articoli anali speciali acquistabili nei sexy shop.

Essendo “HotWhyNot” il vostro sexy shop di fiducia potete trovare tutti i prodotti adatti per assaporare il rimming con tutti i sensi, evitando irritazioni o altre spiacevoli sensazioni. Abbiamo quindi selezionato per voi i migliori articoli, così da divertirvi senza preoccupazioni:

  • Lubrificanti anali ;
  • Anal toys (in particolare modo i plug anali);
  • Anelli vibranti per lui e per lei.

Curiosità sul rimming

Credenze popolari riconducono erroneamente la pratica del rimming al mondo omosessuale.

Si tratta di una mezza verità, in quanto è effettivamente molto amata dai gay ma “inaspettatamente” anche dagli etero.

Le origini documentate dell’anilingus risalgono al 1886 anche se in molte iconografie orientali precedenti a questo periodo vengono rappresentate scene di donne e uomini intenti a leccare l’ano. Il che fa presupporre a un’usanza piuttosto comune.

Ma occorre arrivare agli Anni Duemila perché il rimming sia effettivamente sdoganato. È la serie tv “Girls” diretta da Lena Dunham a parlarne in maniera chiara e completa, rivolgendosi a un pubblico eterogeneo e certamente senza troppe inibizioni dal punto di vista sessuale.

Qui, infatti, si affronta la tematica per esorcizzare la paura del sesso anale e dei tabù a esso collegati.

Anche se la zona anale resta per molte persone tutt’oggi un argomento proibito, la sua stimolazione è effettivamente apprezzabile e apprezzata per numerosi motivi.

Gli uomini, ad esempio, la gradiscono perché contribuisce al benessere della prostata, non da meno amplifica l’eccitazione e aiuta al rilassamento generale.

Allo stesso tempo per la donna si rivela un modo per godere di orgasmi intensi, conoscere un aspetto di sé più ancestrale.