Siamo tutti d’accordo sul fatto che il sesso è spontaneità, fantasia e passione ma conoscere alcune regole di base è importante, soprattutto se non si ha molta esperienza. Non sarà certo un articolo a insegnarti come fare sesso orale ma di sicuro soddisfare qualche dubbio o curiosità è sicuramente utile a farti vivere questa pratica con meno ansie e più tranquillità.

Se sei qui non è detto che tu ne sappia poco, forse sei semplicemente curioso (o curiosa) di sapere quali sono i diversi modi di fare sesso con la bocca.

Cos'è il sesso orale?

Cominciamo dall’ABC e dalla definizione di sesso orale, che potrebbe non essere chiara a tutti. Con sesso orale si intende quella pratica sessuale che consiste nell’usare la bocca e la lingua per stimolare i genitali o l’ano del partner.

A seconda dell’apparato genitale della persona che riceve la pratica, il sesso orale assume denominazioni diverse: fellatio o pompino, cunnilingus, anolingus o rimming.

Esistono molti modi per fare sesso oro-genitale e, se per certe coppie fa parte della propria routine sotto le lenzuola, per altri è una pratica sconosciuta o agognata. Non siamo qui per giudicare o per pontificare su cosa è giusto o cosa no, poiché la sessualità è un terreno molto vasto e molto personale.

Se però sei una persona che ama sperimentare, conoscere le diverse possibilità di praticare o ricevere un rapporto orale, questo articolo può esserti utile ad aprire nuovi orizzonti.

I diversi modi per fare sesso orale

Secondo il Rapporto Censis-Bayer sui nuovi comportamenti sessuali degli italiani il sesso orale è la pratica sessuale più diffusa tra gli italiani dai 18 ai 44 anni.

Si usano i rapporti orali come preliminari, come pratica sessuale veloce quando non c’è la possibilità di un rapporto completo o per variare nel corso di un rapporto sessuale completo.

Quello che bisogna comprendere è che il sesso orale non è sempre finalizzato alla penetrazione e nemmeno al raggiungimento dell’orgasmo.

Il pompino o fellatio è il rapporto orale che consiste nel succhiare e leccare il pene e i testicoli del partner, mentre il cunnilingus è il rapporto bocca-vagina. Si può usare la lingua anche per stimolare l’ano e in questo caso la pratica prende il nome di anilingus o rimming.

I migliori consigli per il sesso orale

Non esistono delle vere e proprie regole per un buon sesso orale, perché la sfera sessuale è fatta soprattutto di istinto ma qualche indicazione è sempre bene seguirla, specialmente se è una delle tue prime volte.

Non vergognarti di chiedere cosa piace al partner, perché a volte quello che manca nel sesso è proprio la comunicazione. E se sei la persona che riceve un pompino o un cunnilingus, non avere timore di dire cosa ti piace e cosa vuoi che ti venga fatto. Il sesso orale è un modo per conoscere i gusti e i desideri dell’altro e non c’è nulla di male a condividere le proprie voglie col partner.

Non c’è bisogno di dire che la regola principale per praticare sesso orale è che il partner sia consenziente. Esistono donne che non amano particolarmente succhiare il pene a un uomo ma esistono anche uomini (ebbene sì!) che non leccano volentieri la vagina di una donna.

Il rispetto dell’altra persona è sacrosanto e se ti sembra un ostacolo insormontabile, parlane col partner e, nel caso in cui non riusciate a trovare un compromesso e un vostro equilibrio, valuta se è il caso di proseguire o chiudere la relazione.

I benefici del sesso orale

Il sesso orale fa bene. Non sto partecipando al campionato delle ovvietà ma che i rapporti orali facciano bene lo dice addirittura la scienza. Bella scoperta, mi dirai. Invece, oltre al piacere fisico e mentale provocato da un pompino o un cunnilingus, ci sono delle ragioni scientifiche che fanno sì che la pratica del sesso orale apporti dei benefici.

Diversi studi e ricerche scientifiche hanno dimostrato che il sesso orale provoca orgasmi molto intensi. Per alcune donne il cunnilingus è addirittura l’unico modo per riuscire a raggiungere l’apice del piacere.

Il sesso orale fa bene anche alla relazione, per i motivi che abbiamo visto in precedenza. Riuscire a comunicare i propri desideri e conoscersi anche sotto un altro punto di vista aiuta a rafforzare il rapporto e la connessione tra due persone.

Sui benefici dello sperma ci sono parecchie leggende metropolitane e studi ancora in corso, per cui finora non c’è alcun fondamento scientifico che dimostri che il liquido seminale maschile abbia proprietà benefiche.

Come fare sesso orale a un uomo?

Non esiste un solo modo per fare un pompino ma la regola di base è quella di non avere fretta. Uno dei segreti per far impazzire un uomo è proprio quello di non andare subito al sodo (!) ma giocare con il pene, anche se non è ancora eretto. Usa anche le mani e, se necessario, aiutati con un lubrificante per scivolare meglio lungo l’asta.

Nel sesso orale è consentito (quasi) tutto, fai solo attenzione ai denti, per il resto lasciati andare, segui il tuo istinto… e non trascurare i testicoli!

Se vuoi farlo impazzire, segui le indicazioni della nostra guida al pompino perfetto.

Come si fa sesso orale a una donna?

Da donna ne avrei di consigli da dare ma mi limiterò a dire che se la pratica del cunnilingus è una delle più complicate in ambito sessuale, probabilmente è perché si sa poco di come funziona il piacere femminile. L’esperienza di sicuro è fondamentale, così come il dialogo e l’ascolto di quelle che sono le richieste della donna.

Vedrai che se ti lasci andare e dedichi la giusta attenzione al clitoride, il resto viene da sé.

E se hai bisogno di maggiori indicazioni, leggi i nostri consigli su come leccare la fica e far impazzire la tua donna.

Come si fa sesso orale-anale (rimming)?

Qualcuno probabilmente storcerà il naso perché, se la fellatio e il cunnilingus fanno parte della vita sessuale di una buona percentuale di persone, il sesso orale anale - altrimenti detto rimming o anolingus - per tanti è ancora un tabù.

Sicuramente, c’è chi ha delle remore soprattutto quando si tratta di partner occasionali, poiché l’anolingus richiede fiducia e un certo feeling. Se ti preoccupa avere a che fare con una parte del corpo così delicata ma anche pericolosa dal punto di vista igienico, puoi chiedere al partner di fare una doccia insieme prima del sesso, in modo da farla rientrare tra i preliminari.

Per il resto, per capire se il rimming è una pratica gradita, puoi cominciare a stimolare l’ano con le dita e, se il partner non oppone resistenza, passare a qualche bacio e poi usare la lingua. Se stai facendo rimming a una donna, fai attenzione a non passare dall’ano alla vagina, perché potresti trasferire i batteri da una parte all’altra e causare infezioni.

Qual è la durata media di un rapporto orale?

Anche in questo caso, non esiste una regola sulla durata media del rapporto orale, anche perché dipende dallo scopo dello stesso. Se il sesso orale fa parte dei preliminari per un rapporto sessuale completo, può durare anche pochi minuti. Se, invece, il pompino o il cunnilingus hanno come fine ultimo il raggiungimento dell’orgasmo, è molto soggettivo.

Diciamo che se si superano i 30 minuti consecutivi, può diventare molto monotono e anche stancante per i muscoli facciali di chi sta praticando il rapporto orale.

Quali sono i rischi di un rapporto orale?

Come abbiamo avuto modo di ricordare più volte anche su questo blog, il sesso non è esente da rischi. E non parlo di un rapporto sessuale poco soddisfacente o che non porta al raggiungimento dell’orgasmo.

Tutti i rapporti sessuali praticati senza protezione sottopongono al rischio di contrarre infezioni più o meno gravi. Con il sesso orale, l’unico rischio che non si corre è quello di una gravidanza indesiderata. Tra le patologie trasmissibili con il sesso orale troviamo la clamidia, la gonorrea, l’herpes, la sifilide, il papillomavirus e l’HIV.

Ovviamente il rischio è maggiore per chi pratica il sesso orale e non per chi riceve, soprattutto se ci sono tagli o ferite in bocca.

I nostri consigli per praticare un sesso orale sicuro

Per ovviare al rischio di contrarre infezioni, nel caso in cui ti trovi a praticare sesso orale occasionale o se hai l’abitudine di cambiare spesso partner, il nostro consiglio è di usare sempre il preservativo (con quelli aromatizzati può essere un gioco molto divertente) o, per il cunnilingus o il rimming, una diga dentale o dental dam (se ne hai a disposizione una, puoi sempre tagliare un preservativo e ricavare un quadrato da applicare sui denti).

Non usare il filo interdentale né lavare i denti prima di praticare sesso orale, perché la fuoriuscita di sangue dalle gengive a contatto con i fluidi genitali dell’altra persona potrebbe essere motivo di rischio.

Per chi riceve il sesso orale, la pulizia è fondamentale, per cui un’igiene intima accurata e frequente si rivela sempre il modo migliore per evitare di contrarre infezioni o malattie genitali.