Diciamo la verità, come tutte le prime volte, anche il primo pompino è nella lista di quegli eventi che restano nella memoria. Che tu sia uomo o donna, non puoi non ricordare la prima volta che hai succhiato (o che ti hanno succhiato) l’uccello. Con molte probabilità non sarà stato il pompino perfetto ma è tutto nella norma. E poi sicuramente hai recuperato le volte successive.

Secondo l’ultimo rapporto Censis-Bayer sui comportamenti sessuali degli italiani, l’80,7% dei nostri connazionali dai 18 ai 40 anni pratica abitualmente sesso orale. Sembra, quindi, che pompino e cunnilingus siano in assoluto le pratiche sessuali più diffuse e più apprezzate.

Ora, mi auguro che tu rientri nell’ampia percentuale di persone che vede il sesso orale come una componente fondamentale della propria sessualità ma se, per motivi anagrafici o per scelte personali, non ti è ancora capitato di fare (o ricevere) il primo pompino, ecco una guida che ti aiuterà a capire cosa fare e come approcciarti a questa pratica.

A quanti anni fare il primo pompino

E, a proposito di fattori anagrafici, come per i rapporti sessuali, non c’è un’età per il primo pompino, perché a ognuno accade quando è il momento giusto.

Certo, c’è una fascia d’età in cui statisticamente avviene per la prima volta ma ci sono donne che, pur avendo una vita sessuale regolare, si avvicinano al sesso orale solo più avanti nel tempo.

Da una ricerca effettuata da Durex qualche anno fa, gli italiani fanno l’amore per la prima volta a 18,9 anni, un po’ più tardi rispetto agli islandesi, primi in classifica con 15,6 anni. Ora, con le dovute eccezioni, il primo pompino dovrebbe essere contemporaneo alle prime esperienze sessuali. Non c’è una regola, per cui se sei più giovane o più adulto e non hai ancora praticato sesso orale, non devi sentirti inferiore o in dovere di farlo. Arriverà il momento giusto anche per te.

Il primo pompino: cosa c’è da sapere prima

La prima cosa da sapere è appunto questa: per fare un pompino devi sentirti pronta e a tuo agio. L’ansia da prestazione è del tutto normale e fa parte del gioco ma vedrai che, trascorso l’impaccio dei primi secondi, poi tutto diventerà naturale.

Inoltre, non farti condizionare da quello che si vede nei film porno perché il sesso reale spesso si discosta di parecchio dalla finzione. Può essere addirittura meglio, soprattutto se lo fai con la giusta eccitazione.

Per un uomo, infatti, trovare una donna che pratichi sesso orale soprattutto perché le piace farlo significa aver fatto bingo.

Dove farlo: non tutti i posti sono uguali

Ecco, hai deciso finalmente di fare il tuo primo pompino ma dove farlo? Se convivi, il problema non si pone ma se parliamo dei primi approcci con il sesso, è probabile che stiamo parlando di adolescenti o ragazzi molto giovani.

Trovare un posto per la propria intimità quando si vive ancora in famiglia non è facile e il più delle volte ci si riduce a farlo in macchina o in situazioni ancora più rischiose.

Il primo pompino deve essere eseguito con la tranquillità di non essere scoperti, per cui qualunque sia il posto scelto, assicurati di essere in una situazione che dia il giusto comfort ad entrambi.

A chi fare il primo pompino

Sono del parere che ognuno debba essere libero di vivere la propria sessualità con assoluta naturalezza e senza condizionamenti sociali, etici o religiosi. Fatta questa premessa, ti dico che non c’è la persona giusta a cui fare il primo pompino.

O meglio, la persona giusta è quella con cui ti senti a tuo agio e che ti farà vivere questa esperienza come la più naturale possibile. Non devi sentirti obbligata (o obbligato) a succhiare il pene al primo che capita. Se senti di voler provare questa esperienza e la persona con cui stai - un fidanzato, un amante abituale o l’avventura di una notte - ti ispira fiducia, viviti il momento senza ansie e senza troppe paranoie.

Sesso orale: la prima volta per lei

Il pompino è la pratica sessuale preferita dagli uomini e chi dice il contrario mente sapendo di mentire. Partendo da questo dogma, cerca di stare tranquilla e affronta la tua prima esperienza col sesso orale senza ansie. E tieni presente che anche l’uomo più esperto ha i suoi timori, tra cui quello di non riuscire a mantenere l’erezione o di non controllare l’eiaculazione.

Se siete entrambi molto giovani e alle prime esperienze con il sesso, potete crescere insieme e imparare come far godere l’altra persona con la bocca.

Cerca una posizione che sia comoda per entrambi, non ce n’è una migliore delle altre: lui in piedi e tu in ginocchio, lui seduto o sdraiato sul letto, insomma, le varianti sono tante e conta solo che tu sia a tuo agio.

Ricordati che per un pompino degno di questo nome, devi prima farlo eccitare con palpatine, baci e leccatine nei punti giusti, ti servirà anche per prendere confidenza con il corpo del tuo partner.

Sesso orale: la prima volta per lui

Anche per l’uomo esiste una prima volta, che può essere drammatica se capita con una persona alle prime armi o indimenticabile se, al contrario, succede con una persona già esperta.

La raccomandazione principale è quella di curare la tua igiene personale, non c’è niente di peggio che avvicinarsi alle parti intime di una persona e sentire un odore poco gradevole.

Non farti prendere dall’ansia, che è nemica dell’eccitazione, e lasciati guidare dalle sensazioni che provengono dalle stimolazioni della bocca e della lingua della tua partner sul tuo pene.

Tecniche e consigli per un pompino leggendario

Non esiste la tecnica per il pompino perfetto ma puoi imparare a fare pompini leggendari seguendo qualche accorgimento.

Poi, con il tempo e con l’esperienza, imparerai che ogni uomo ha i suoi tempi e le sue preferenze, per cui i tuoi pompini saranno sempre diversi.

Perché un pompino sia eseguito correttamente, è importante che lui abbia una perfetta erezione, quindi prima di prenderglielo in bocca, gioca con i testicoli, accarezzali, leccali e succhiali delicatamente.

Se necessario, aiutati anche con le mani facendogli una sega, fino a fargli raggiungere una completa erezione. Parti quindi dalla base del pene e lecca tutta l’asta, fino ad arrivare al glande. Ricordati che il pene non è lubrificato naturalmente come la vagina, quindi usa la saliva per renderlo più scivoloso e favorire il tipico movimento del pompino oppure puoi aiutarti con prodotti lubrificanti

Nel momento in cui si crea il giusto feeling, prenderlo in bocca diventerà naturale. Mentre lo fai, usa lo sguardo: gli uomini sono molto visivi e si eccitano molto se una donna lo guarda dritto negli occhi mentre glielo sta succhiando. Non essere meccanica, né precipitosa, cambia spesso ritmo e alterna la bocca alle mani.

Fai attenzione a non usare i denti, l’incubo di ogni uomo, poiché potresti fargli male e rendere il pompino indimenticabile per ben altri motivi! Con l’esperienza imparerai che non esistono regole nel sesso orale, anzi, più riesci a variare le tue tecniche e migliori saranno i tuoi pompini.

E se le prime volte non te la senti di ingoiare lo sperma, non sentirti in colpa, non è obbligatorio e se lui ha la giusta sensibilità, capirà i tuoi tempi.