La masturbazione è una pratica volta al raggiungimento del piacere, è un atto incredibilmente naturale, ma ancora oggi dubbi e paure accompagnano questa attività sessuale, è un argomento di cui per imbarazzo e vergogna non sempre diventa facile riuscire a parlarne, si rimane così in preda ai mille dubbi frutto anche di antiche credenze e falsi miti.

Molti adolescenti ancora oggi sono vittime di educatori e genitori che li terrorizzano circa gli eventuali danni che la masturbazione provocherebbe, ma in realtà non è mai stato dimostrato che tale pratica sessuale possa nuocere da un punto di vista fisico e psicologico, anzi la masturbazione ha un effetto benefico sulla salute.

In questo articolo spiegheremo cos’è la masturbazione, quali sono i benefici per la salute e per il sesso e gli eventuali effetti collaterali.

La Masturbazione non può essere un Tabù

Nonostante il progresso e l’emancipazione, la masturbazione, soprattutto nel mondo femminile, resta ancora un tabù, con nette differenze rispetto alla masturbazione maschile quasi universalmente accettata; colpa di un retaggio culturale radicato e di una mancata educazione sessuale, l’autoerotismo è stato e purtroppo continua ad essere, qualcosa di peccaminoso e da nascondere, un atto impuro su cui da sempre aleggiano false credenze.

L’autoerotismo è una parte importante della propria affermazione sessuale, favorisce la consapevolezza di sé; eppure, molte donne non si toccano, non si conoscono, non esplorano la propria sessualità, sarebbe bene liberarsi dalle false credenze, dalla cultura sessuale retrograda ereditata e concedersi il diritto di vivere una sessualità più libera e consapevole.

Che cos’è la Masturbazione

La masturbazione è la stimolazione dei propri genitali (o di altre zone erogene) al fine di ottenere piacere sessuale e il consecutivo raggiungimento dell’orgasmo.

È un atto che, non finalizzato al piacere, compiamo sin da piccoli, una sorta di gioco esplorativo della propria fisicità; la voglia di toccarsi e di provocarsi piacere compare in giovane età e può continuare fino alla vecchiaia.

Come masturbarsi? Molte donne praticano la masturbazione clitoridea, ma anche quella vaginale e negli ultimi anni cresce l'attenzione sulla penetrazione anale utilizzando le mani, i sex-toys, oggetti di uso quotidiano o anche una combinazione di questi per doppie o triple stimolazioni.

Gli uomini solitamente si masturbano tenendo l’asta in mano e muovendola su e giù, stringendo il membro nel pugno, talvolta toccandosi lo scroto o stimolando il punto L

La tecnologia è intervenuta anche in questo cambiando le abitudini degli uomini. Oggi esistono i masturbatori automatici per uomini.

Alcuni modelli sono copie 3D esatte di vagine reali (repliche di modelli), ci sono persino quelle di famose attrici porno! 

D'altra parte, poiché il suo costo si è molto ridotto ultimamente, è comune acquistarne diversi, e di solito chi li prova si ripete!

È un falso mito che vengano utilizzati solo da persone senza partner, al contrario, le statistiche indicano che le persone con un partner li usano regolarmente come complemento alle loro relazioni e per acquisire la capacità di ottenere piacere per se stessi e per il loro partner .

Ecco una guida sui migliori masturbatoti per uomo.

Quanto fa bene Masturbarsi?

Masturbarsi fa bene o male? L’autoerotismo fa bene, è un toccasana per l’organismo, scatena infatti una serie di reazione positive sia a livello fisico che mentale; accende il desiderio e attiva le endorfine, regalandoci un momento vero e proprio di puro godimento e relax.

La masturbazione maschile agisce positivamente sull’apparato genitale, il frequente ricambio di liquido seminale e spermatico riduce le infezioni e le infiammazioni; la masturbazione femminile rende più fluido il muco cervicale contribuendo a un’azione autopulente dei genitali; da alcune ricerche è emerso che gli orgasmi raggiunti con l'autoerotismo riducono lo stress, la pressione sanguigna e il dolore.

L’autoerotismo o la masturbazione di coppia è fonte di sensazioni piacevoli, e migliora l’intesa e la salute sessuale.

A cosa fa bene la Masturbazione

Alcuni studi hanno dimostrato che la masturbazione apporta numerosi benefici per la salute:

  • Chi eiacula 5 o più volte a settimana ha il 33% di probabilità in meno di sviluppare un tumore alla prostata, le sollecitazioni alle quali la si sottoporrebbe aiuterebbero il riciclo di cellule e la presenza di agenti che inibiscono i tumori; inoltre resterebbe più attiva e funzionale garantendo all’uomo una vita sessuale più appagante e lunga senza dover ricorrere all’uso dei farmaci.
  • Migliora l’umore e allevia i dolori attraverso il rilascio di endorfine.
  • Rilassa i muscoli.
  • Riduce lo stress.
  • Aumenta la concentrazione.
  • Influisce sull’autostima.
  • Rafforza le difese immunitarie.
  • Migliora la qualità del sonno.
  • Consente di allenare i muscoli pelvici.

Perché migliora il Sesso

La masturbazione contribuisce a migliorare la vita sessuale in quanto permette di esplorare la propria sessualità e conoscendo perfettamente i punti da stimolare, si può guidare il partner verso le zone erogene più sensibili, allontanando eventuali ansie circa le proprie prestazioni sessuali e le problematiche relative all’eiaculazione precoce.

Per rendere più eccitante il rapporto sessuale, ci si può dedicare alla masturbazione di coppia, imparare a farlo stimolandosi reciprocamente fa parte dei giochi che rendono una coppia ancora più affiatata e desiderosa.

Alcuni studi hanno dimostrato che la masturbazione aumenta il desiderio, l’eccitazione e la funzionalità sessuale in generale. Nelle donne è stato riscontrato un aumento della lubrificazione e negli uomini una migliore funzione erettile

I benefici della masturbazione vengono riscontrati anche nel trattamento dell’anorgasmia nelle donne, che attraverso i vari movimenti e le stimolazioni possono capire quali siano gli ostacoli al raggiungimento dell’orgasmo e dell’eiaculazione precoce negli uomini, poiché consente di allenarsi a ritardarla.

L’autoerotismo ci permette di conoscere quali sono le fantasie che ci stimolano maggiormente e di andare alla scoperta di nuove zone erogene, da sollecitare con varie tecniche, per godere in diversi modi intensificando le sensazioni di piacere, per orgasmi multipli, più intensi o differenti.

In ultimo e non meno importante, consente di appagare desideri non colmabili in altro modo ed è una pratica da vivere spensieratamente poiché è sicura e non richiede l’uso di contraccettivi.

Quando la Masturbazione può causare effetti collaterali e rischi

La masturbazione può causare effetti collaterali solo quando viene praticata eccessivamente arrivando a creare delle irritazioni, perdita della sensibilità o addirittura lesioni e nei casi in cui diventa una vera e propria dipendenza.

Quando diventa masturbazione compulsiva?

La masturbazione diventa compulsiva quando sfocia in una vera e propria dipendenza fisica e psichica, in un bisogno impellente che assorbe gran parte del tempo e delle proprie energie, impattando significativamente sulla propria qualità di vita.

La masturbazione compulsiva può riguardare uomini e donne e può manifestarsi quando si attraversano periodi particolarmente difficili, la pratica diventa infatti un modo per scaricare l’ansia e lo stress, una sorta di anestetico delle emozioni momentaneo, in quanto, in seguito al raggiungimento dell’orgasmo, il disagio interiore diventa più grande; sentimenti di tristezza, vergogna e malinconia assalgono la persone affetta dal disturbo, che andrà incontro anche a stanchezza cronica, alterazione del sonno, ferite ai genitali, disfunzioni sessuali e isolamento sociale.

La terapia cognitivo comportamentale è ritenuta uno degli strumenti più idonei nella gestione della masturbazione compulsiva.